Riservatezza, privacy e trasparenza

Assistenti sociali riservatezza privacy trasparenza

*

Come fare a tutelare la privacy dell’utente? Cosa si può scrivere nella relazione sociale? Cosa rispondere al cittadino che chiede di vedere la propria cartella sociale? Come comportarsi di fronte a qualcuno che ci vuole segnalare una situazione? Esistono modelli della modulistica da far firmare? Questi e tanti altri interrogativi trovano risposta nell’ottimo documento elaborato da alcune assistenti sociali della Provincia di Bergamo con il supporto di un avvocato (Massimiliano Gioncada), all’interno di un percorso di formazione continua organizzato dall’Ordine degli Assistenti Sociali della Regione Lombardia.

Riservatezza, privacy e trasparenza: proposte operative di conciliazione tra normativa e deontologia professionale” (qui trovate il pdf), passa in rassegna le varie situazioni in cui ci si interroga su come gestire la riservatezza, la privacy e la trasparenza, e fornisce chiare indicazioni operative su come muoversi. Inoltre, vengono allegati esempi di modulistica utile nelle varie situazioni.

Le argomentazioni poggiano su salti riferimenti normativi e sono state condivise con un avvocato esperto di diritto dei servizi sociali e consulente di alcuni ordini regionali degli assistenti sociali.

Ecco l’indice:

Premessa

Indicazioni operative per l’accesso agli atti  
1.1 Normativa di riferimento per l’accesso agli atti
1.2 Definizione di atto amministrativo
1.3 Cos’è il diritto di accesso ai documenti amministrativi
1.3.1 Chi lo può esercitare
1.3.2 A quali atti amministrativi si può accedere
1.3.3 Come può essere esercitato l’accesso agli atti
1.3.4 Esito del procedimento
1.4 Le responsabilità annesse al procedimento di accesso ai documenti amministrativi
1.4.1 Il responsabile del procedimento
1.4.2 Compiti del responsabile del procedimento

2 Prassi operative da adottare nell’intervento dell’assistente sociale volte a tutelare la privacy dell’utente 
2.1 Il setting ambientale per la tutela della privacy
2.2 L’accesso dell’utente
2.3 La segnalazione del caso
2.4 Il lavoro di rete (formale e informale)

3 Prassi operative per la predisposizione e la cura della documentazione scritta prodotta dall’assistente sociale nel rispetto della privacy dell’utente
3.1 La relazione sociale
3.2 Altri scritti
3.3 Trattamento dei dati
3.4 Archiviazione dati
3.5 Esempi di situazioni in cui si può incorrere in una denuncia nei confronti dell’assistente sociale per quanto scritto in una relazione, diario ecc.

4  Strumenti operativi
4.1 Modelli per l’accesso agli atti
4.2 Modelli per il consenso al trattamento dei dati
4.3 Modello e parere sull’Albo dei beneficiari

5  Riflessioni conclusive 

Appendice 

Fonti immagini: 
* "Privacy" by Yair Cohen from The Noun Project
The Noun Project: thenounproject.com
Annunci

2 thoughts on “Riservatezza, privacy e trasparenza

  1. Pingback: Minori: dalla segnalazione al decreto | Sapere sociale

  2. Pingback: La cartella sociale: spunti di riflessione – Sapere sociale

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...